Bolletta luce, dalla tv alla lavatrice: quanto ‘pesano’ gli elettrodomestici

elettrodomestici

Quanto ‘pesano’ tv, frigorifero e lavastoviglie nella bolletta della luce? Quali sono gli elettrodomestici che contribuiscono di più a far girare il contatore? Facile.it, con la collaborazione di mUp Research e Norstat, ha calcolato l’impatto degli apparecchi sulla bolletta, tenendo in considerazione i consumi indicati nelle etichette energetiche dei dispositivi e il prezzo dell’energia applicato nel 2022 nel mercato tutelato per una famiglia tipo.

La lavatrice è sul gradino più alto del podio tra le preferenze degli italiani. Il 62,7% degli intervistati non può fare a meno dell’elettrodomestico. Dal punto di vista dei consumi, considerando una lavatrice in classe A acquistata nel 2020, il costo annuo in bolletta è pari a 91 euro. Al secondo posto si piazza il frigorifero, che conquista il 61,7% delle preferenze. Dal punto di vista dei consumi, secondo l’analisi, questo elettrodomestico rappresenta uno dei dispositivi più energivori, considerando che rimane in funzione 24h al giorno; un frigorifero da 350 litri con congelatore integrato, in classe A, comprato più di due anni fa, costa in bolletta 142 euro l’anno.

Il televisore è un ‘must’ per il 40% dei rispondenti; la percentuale cresce tra gli over 65, dove raggiunge il 55%, mentre scende al 23% tra i rispondenti con età compresa tra i 18 e i 24 anni. Dal punto di vista dei consumi, ipotizzando un uso giornaliero di 4 ore, un televisore Lcd da 40 pollici costa 35 euro l’anno.

Quarto e quinto posto sono occupati da due elettrodomestici che spesso ‘viaggiano’ in coppia nelle cucine italiane: il forno e la lavastoviglie. Il primo è stato indicato come irrinunciabile dal 19% dei rispondenti, mentre il secondo dal 14,6%. Considerando di usare ciascuno di essi 1 volta ogni due giorni, il costo in bolletta per un forno elettrico da 70 litri è pari a 62 euro, mentre per una lavastoviglie è di 88 euro.

Continuando a scorrere la graduatoria degli elettrodomestici più amati dagli italiani troviamo l’aspirapolvere (11,5%). Staccati di un soffio, nelle posizioni basse della classifica, troviamo la macchinetta del caffè (9,7%), l’aria condizionata (9,4%) e il forno a microonde (7,4%); ultima posizione per il ferro da stiro (7%). Tra questi elettrodomestici, il sorvegliato speciale dal punto di vista dei consumi è il condizionatore che, secondo le stime di Facile.it, può rappresentare in bolletta fino a 232 euro.  ADNKRONOS

 

Articoli recenti