Elezioni, Di Maio: “se lo chiede Mattarella, Draghi resterà”

Di Maio e Draghi

In caso di stallo in una delle Camere dopo il voto “mi auguro possa tornare Draghi. L’unico modo per trovare una strada comune è fare in modo che colui che era arrivato per risolvere la crisi pandemica adesso, nel mezzo della crisi energetica più grave del dopoguerra, possa continuare a battersi ai tavoli europei per un tetto al prezzo del gas. Io non penso che lui dica no se la politica e il presidente della Repubblica gli chiedono di restare, è una persona che sente molto il senso dello Stato“. Lo ha detto Luigi Di Maio a Radio Anch’io.

LEGGI ANCHE
Kissinger: Draghi starà con noi ancora per molto tempo

“Io incoerente? Conte e i suoi hanno fatto cadere il governo, chi ha tradito gli italiani? Quando si e detto faremo il governo Draghi per aiutare gli italiani e poi il governo lo hai buttato giù per i calcoli sui sondaggi, il traditore è chi aveva assicurato che quel governo sarebbe andato fino a fine legislatura”. Lo ha detto Luigi Di Maio a Radio Anch’io. “Quello che era il M5s oggi non esiste più, io lo chiamo partito di Conte. Io mi candido a rappresentare quelle istanze tradite perchè si è cominciato a sfasciare i governi e a investire sul tanto peggio tanto meglio”, ha aggiunto il ministro degli Esteri.  ADNKRONOS

Condividi

 

Articoli recenti