Draghi parla di “pupazzi corrotti”. Salvini: “faccia i nomi”

Salvini

“Se Draghi sa, parli. Dice che c’é gente che è corrotta, che è pagata. Io sono pagato dagli italiani, sono a processo perché ho difeso i confini italiani da navi straniere e clandestini”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, ospite a Zona bianca, commentando le parole del premier Mario Draghiin conferenza stampa.

“Sono parole gravi, io onestamente in questi giorni sto lavorando, sto incontrando agricoltori, pensionati: se Draghi sa che qualcuno è corrotto dalle potenze straniere, è al soldo o pupazzo di potenze straniere, è gravissimo. Io ho fatto il ministro dell’Interno, ho combattuto mafiosi, ho abbattuto le case dei Casamonica: se Draghi in conferenza dice di sapere che ci sono politici, giornalisti italiani corrotti, deve andare fino in fondo. Che figura ci fa l’Italia se il Presidente del Consiglio dice che ci sono personaggi della politica e della stampa corrotti? Faccia i nomi”, ha aggiunto Salvini.

Capitolo bollette: “L’aumento delle bollette dipende da tanti fattori: guerra, Covid, inflazione, la stessa Europa che ha imposto sanzioni contro la Russia che stanno pagando gli italiani. L’Unione europea dovrebbe proteggere gli italiani, non dire di lavarci di meno o usare meno l’aria condizionata. Gli altri governi europei, nel frattempo, hanno messo decine di migliaia di euro a debito. Meglio mettere 30 miliardi adesso che non metterne 100 fra tre mesi per pagare un milione di disoccupati”. ADNKRONOS

PUPAZZI CORROTTI

Condividi

 

Articoli recenti