Morto il barista pestato da due ucraini a Pero

ambulanza pestato

E’ morto in ospedale il titolare di un bar di Pero, nel Milanese, aggredito brutalmente da due clienti nella notte di mercoledì 14 settembre. L’uomo, egiziano di 57 anni, era stato portato in gravissime condizioni all’ospedale Humanitas e ricoverato in terapia intensiva. Una violenza inaudita sotto gli occhi di molti testimoni che hanno tentato di fermare i due ucraini. Anche l’egiziano ha cercato di difendersi ma poi, probabilmente a causa del trauma cranico, ha perso conoscenza.

Sul posto è intervenuta una pattuglia della Tenenza di Pero, insieme ai colleghi del Radiomobile della Compagnia di Rho. La centrale operativa del 118 ha inviato due ambulanze e un’automedica. Quando i soccorritori sono arrivati l’egiziano era in arresto cardiocircolatorio, dopo le prime cure mediche sul posto è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Humanitas di Rozzano.

I due ucraini sono stati arrestati per lesioni gravissime e trasferiti nel carcere di San Vittore a Milano. Il pm di turno Leonardo Lesti inoltrerà al gip la richiesta di convalida e di misura cautelare in carcere, ma con l’accusa in tentato omicidio. Gli inquirenti hanno ascoltato testimonianza di altri clienti, al vaglio anche i filmati di sorveglianza della zona per ricostruire l’aggressione.

 

Condividi

 

Articoli recenti