“Ci dicevano che le sanzioni avrebbero messo in ginocchio la Russia”

Matteo salvini

“Ci spiegavano che queste sanzioni avrebbero messo in ginocchio la Russia, Putin e i suoi oligarchi. Sono passati sei mesi, lascio giudicare voi chi è in ginocchio: la Russia o i nostri lavoratori?”. Così il leader della Lega Matteo Salvini a “Mattino Cinque” si esprime sulle sanzioni dell’Europa alla Russia e dichiara: “È vigliacco andare avanti, non servono”.

“Se la stessa Europa che ha imposto le sanzioni fosse così cortese da proteggere gli operai e i pensionati italiani penso che farebbe cosa buon e giusta – continua Salvini che aggiunge – la Lega, in Italia e in Europa, ha votato tutti i provvedimenti per proteggere il popolo ucraino sanzioni comprese, ma i fatti dicono che la Russia sta guadagnando mentre l’Italia e l’Europa stanno soffrendo, le bollette della luce e del gas sono solo uno degli esempi. Se l’alleanza internazionale dei Paesi occidentali decide di andare avanti col muro contro muro, allora andiamo avanti però non ci devono rimettere gli italiani “, conclude.  tgcom24.mediaset.it

sanzioni russia

sanzioni alla Russia

Draghi sanzioni Russia

Condividi

 

Articoli recenti