Ucraina, CIA: la Russia “pagherà un prezzo molto alto”

Cia armi nucleari tattiche

 (Adnkronos)  – La Russia “pagherà un prezzo molto alto” per molto tempo a causa della sua guerra in Ucraina. Lo ha affermato in una conferenza sulla sicurezza informatica a Washington il direttore della Cia Bill Burns. “Penso che se si guarda a quello che è stato l’andamento della guerra finora – ha aggiunto – è difficile vedere il risultato della guerra – e quello di Putin – come qualcosa di diverso da un fallimento. Non solo è stata smascherata la debolezza dell’esercito russo, ma ci saranno, come risultato, danni a lungo termine all’economia della Russia e per generazioni di russi”.

(Adnkronos) – “Nonostante fossero senza armi e senza equipaggiamenti, gli ucraini hanno dimostrato una competenza tattica superiore e una volontà superiore di combattere per il proprio paese e per la propria libertà”. Lo ha detto il capo degli Stati maggiori riuniti americano, il generale Mark Milley, durante una conferenza stampa insieme al segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin a Ramstein, in Germania.

Milley ha affermato che la Russia è stata “sconfitta” nella sua offensiva iniziata ad aprile, dopo i fallimenti già all’inizio dell’invasione. “I loro obiettivi strategici in ??quell’offensiva non hanno avuto successo – ha detto – Non hanno preso tutto il Donbass e hanno solo attraversato il fiume Dnipro, a sud, nelle vicinanze di Kherson”. Sebbene sia troppo presto per valutare appieno l’offensiva lanciata di recente da Kiev vicino a Kherson, “l’Ucraina sta effettivamente calibrando la manovra a terra mentre continua la sua offensiva”. I progressi delle forze ucraine vicino a Kherson sono “costanti”, ha aggiunto.

Condividi

 

Articoli recenti