Lazio, mossa elettorale di Zingaretti: 600 assunzioni

zingaretti

Nel pieno della settimana di Ferragosto la Regione Lazio ha pubblicato tre nuovi concorsi sul bollettino ufficiale, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 584 persone. Una novità importante, data la portata, che però non è stata pubblicizzata dall’amministrazione Zingaretti.

Quasi 600 assunzioni tra 112 e centri per l’impiego

Il primo concorso riguarda gli uffici del numero unico per le emergenza (112). Il bando prevede l’inserimento di 40 unità con il profilo professionale di assistente di area tecnica, categoria C e posizione economica C1. Il secondo punta ad assumere 295 nuovi impiegati con il profilo professionale di esperto mercato e servizi per il lavoro (categoria D, posizione economica D1). Serviranno a potenziare i centri per l’impiego. Il terzo e ultimo bando rilevante è da 249 assistenti mercato e servizi per il lavoro, categoria C e posizione economica C1.

La scadenza per candidarsi

Tutti coloro che vorranno tentare, avranno tempo fino al 30 settembre. La validità dei bandi, infatti, è di 45 giorni a partire da quello della pubblicazione sul bollettino, avvenuta il 16 agosto. Ci saranno, come ovvio, delle prove di pre-selezione, anche se l’ente specifica di avvalersi del diritto di “pescare” tra i suoi dipendenti già impiegati altrove. Difficile accada.

La polemica dei Cinquestelle

Le quasi 600 assunzioni saranno (finora) sfuggite ai tanti disoccupati e precari di Roma e del Lazio, ma non al gruppo capitolino del M5S. Per loro Zingaretti – candidato nel plurinominale alla Camera il prossimo 25 settembre – ha fatto una mossa strategica. “Necessità o virtù politica?” si chiedono i grillini. “Le tempistiche lasciano perplessi – scrivono in una nota – , con indizione il 16 agosto e scadenza il 30 settembre”. Il riferimento è proprio alla sfida elettorale, che si terrà cinque giorni prima.

Corsia preferenziale per chi già lavora in Regione

C’è un altro dettaglio che è possibile scoprire leggendo i bandi. Corsia preferenziale per essere assunti la avranno coloro che hanno già prestato servizio per almeno 12 anni in Regione. I pentastellati storcono il naso e citano Concorsopoli: “Auspichiamo che tutto sia fatto nell’assoluta imparzialità e che quei fatti siano finiti – concludono – . Ci riferiamo a quando la stessa Regione e altri enti coprirono le proprie necessità attingendo da una specifica graduatoria del comune di Allumiere. Graduatoria che includeva numerose personalità gradite al Pd”.

Auspichiamo che tutto sia fatto nell’assoluta imparzialità e che le Concorsopoli siano finite. Ci riferiamo a quando la stessa Regione e altri enti pubblici coprirono le proprie necessità di personale attingendo da una specifica graduatoria del piccolo Comune di Allumiere: graduatoria che, casualità, includeva numerose personalità gradite al Pd”.  https://www.romatoday.it

Condividi

 

Articoli recenti