Octo: legare accesso Ztl città al consumo di CO2

consumo di co2

ROMA, 26 LUG – Collegare in maniera diretta il consumo di CO2 di ciascun cittadino in auto alla possibilità di accedere alle Zone a traffico limitato delle città. E’ la proposta lanciata dall’amministratore delegato di Octo Group, Andrea Veratelli nel corso di un Forum ANSAa e che alcune città hanno deciso di adottare.

Il sistema considera sia le emissioni emesse dal singolo veicolo sia il suo utilizzo con il numero di ingressi nella ztl. “Siamo riusciti a creare un misuratore effettivo”, spiega Veratelli. Questo sistema prevede un tetto massimo di emissioni a disposizione dei cittadini. Chi ha un suv euro 6 poco inquinante, se entra in centro più volte al giorno, lo consumerà comunque in fretta. Chi ha una macchinina euro 4 che consuma di più ma, magari, va nella ztl solo una volta al mese, per esempio per ritirare la pensione, potrà comunque accedervi e svolgere queste attività.

“L’uso intelligente delle tecnologie che permette così di gestire la complessità per migliorare la qualità della vita del cittadino e ridurre in maniera effettiva le emissioni”, osserva l’amministratore delegato. Questo sistema è uno dei primi 14 progetti avviati con attività pilota in varie città emerso dal lavoro con The European House – Ambrosetti per tracciare the Italian way of the smart mobility, che saranno presentati quest’anno. (ANSA).

Condividi

 

bresup

Articoli recenti