Galli e il Long Covid: “Da 4 mesi mi sento molle come un fico”

Galli si ammala di Covid dopo la dose booster

Da quando ha contratto il Covid lo scorso Capodanno, l’infettivologo Massimo Galli deve fare i conti con gli effetti del Long Covid. Lo ha raccontato lui stesso in un’intervista a Oggi: «L’infezione non è stata una passeggiata ma non fossi stato trivaccinato sarei stato molto peggio. Ora mi piaccia o no, devo ammettere che sono quattro mesi che non sto bene. Mi ritrovo molle come un fico alle 4 del pomeriggio. Mi comporto come se non la sentissi, questa stanchezza, ma c’è».

Sugli interventi televisivi durante i mesi della pandemia, Galli ha spiegato: «il mio unico obiettivo è sempre stato dire ciò che era corretto dal punto di vista scientifico senza nessuna forma di asservimento. Non ho mai ricevuto un centesimo, non ho mai firmato un contratto. Non ero lì a tirar fuori vantaggi, anzi, forse sono stati più gli svantaggi. Molte persone hanno detto la propria sul Covid – ha concluso – ma avendo un’esperienza specifica in altri campi, magari anche con un ottimo curriculum scientifico».  https://www.ilmattino.it

Condividi