Russia, azioni legali contro il congelamento delle riserve

Elvira Nabiullina

MILANO, 19 APR – La Russia considera il congelamento delle riserve un atto “senza precedenti” ed è intenzionata a contestarlo in tribunale. “Certamente questo è un congelamento ‘senza precedenti’ delle riserve in oro e valuta estera, quindi metteremo a punto tutte le azioni legali e ci stiamo preparando a depositarle”, ha dichiarato la governatrice della Banca centrale russa, Elvira Nabiullina, durante la discussione del rapporto annuale dell’istituto alla Duma, secondo quanto riporta oggi Interfax.

Le riserve internazionali della Russia ammontavano a circa 609,4 miliardi di dollari allo scorso 8 aprile e includevano 481,4 miliardi di dollari in valuta estera e 131,5 miliardi in oro. “Le nostre riserve non sono state sequestrate ma ‘congelate’, non possiamo usarle ma non devono essere portate via, espropriate o sequestrate” ha aggiunto Nabiullina, e in ogni caso il loro congelamento “verrà messo in discussione in ogni sede”. (ANSA).

Condividi