Loggia Ungheria, Piercamillo Davigo a processo

Piercamillo Davigo loggia massonica ungheria

Loggia Ungheria e il caso del pm Storari di Milano, il gup di Brescia manda Davigo a processo per rivelazione del segreto di ufficio.

Piercamillo Davigo, l’ex consigliere del Csm accusato di rivelazione del segreto d’ufficio per il caso dei verbali di Piero Amara su una presunta ‘Loggia Ungheria’, e’ stato rinviato a giudizio dal gup di Brescia Federica Brugnara. La decisione arriva nel giorno in cui cade il trentennale dell’inizio dell’inchiesta Mani Pulite di cui Davigo e’ stato uno dei pm in prima linea.

L’ex giudice comparira’ il prossimo 20 aprile davanti alla prima sezione penale del Tribunale di Brescia per l’inizio del processo con rito ordinario.

“L’avvocato Borasi aveva chiesto la pubblicità dell’udienza preliminare perché tutto si svolga nella massima chiarezza e trasparenza e quando sarà il caso il dottor Davigo si difenderà in dibattimento, essendo certo della propria innocenza”. Lo ha detto l’avvocato Marco Agosti, che in udienza ha sostituito l’avvocato Francesco Borasi, legale di Davigo.  affaritaliani.it

Condividi

 

bresup

Articoli recenti