Pro Italia: “Danke e merci beaucoup, signor Mattarella”

Mattarella bis

Pro Italia vuole ringraziare Sergio Mattarella per il suo impegno profuso al Quirinale in questi sette anni di mandato.

“Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver sempre anteposto agli interessi nazionali i diktat di Bruxelles.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver firmato decreti legge ignobili a favore della segregazione di milioni di cittadini italiani.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver bloccato la nomina di Paolo Savona a ministro dell’Economia per il solo fatto che avesse paventato un Piano B alternativo all’Euro.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per la mancata riforma del CSM a seguito del clamoroso scandalo di Palamara.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver elogiato al Quirinale in pompa magna quel gran filantropo chiamato David Rockfeller.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver spalancato le porte al vile affarista Mario Draghi, appoggiandolo in ogni sua scelta.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver ammonito in occasione del 25 Aprile 2019 sul pericolo di preferire la sicurezza alla libertà, approvando oggi l’esatto opposto.

mattarella

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver firmato il Trattato del Quirinale con cui l’Italia si lega mani e piedi alla Francia sia dal punto di vista economico che da quello militare e istituzionale.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver taciuto sulla campagna di terrore e sul clima da guerra civile che imperversano nel Paese da due anni, alimentando la spaccatura in seno alla nazione.

Danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver assecondato ulteriori vincoli suicidi come il Recovery Fund e il PNRR.

E infine danke e merci beaucoup, signor Mattarella, per aver mantenuto attiva e laboriosa l’ambasciata franco-tedesca del Quirinale, punto di riferimento per chiunque veda nella penisola italiana un ricco piatto da divorare.

Auf wiedersehen e adieu, signor Mattarella.”

Pro Italia

Condividi