Bergoglio: “San Giuseppe migrante perseguitato”

bergoglio globalizzazione

“Ancora oggi tanti nostri fratelli e tante nostre sorelle sono costretti a vivere la medesima ingiustizia e sofferenza di Gesù. La causa è quasi sempre la prepotenza e la violenza dei potenti”. Lo ha detto Papa Francesco nell’udienza generale, dedicando la catechesi a “San Giuseppe come migrante perseguitato e coraggioso” e ricordando che la Sacra Famiglia fu costretta per un periodo a rifugiarsi in Egitto “per sfuggire alla violenza di Erode”.  tgcom24.mediaset.it

Condividi