Rasi: terza dose di vaccino anti Covid potrebbe essere l’ultima

guido rasi decideremo sull'obbligo vaccinale

Dopo i 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale “si osserva una forte diminuzione dell’efficacia vaccinale nel prevenire le diagnosi in corrispondenza di tutte le fasce di età. In generale, su tutta la popolazione, l’efficacia vaccinale passa dal 76% nei vaccinati con ciclo completo entro i sei mesi rispetto ai non vaccinati, al 50% nei vaccinati con ciclo completo oltre i sei mesi rispetto ai non vaccinati”. Lo rileva l’Istituto Superiore di Sanità nel report settimanale esteso pubblicato oggi.

Sempre in calo, ma meno evidente, la protezione dopo 6 mesi dalla malattia severa: “Si osserva, infatti, una decrescita dell’efficacia vaccinale di circa 10 punti percentuali, in quanto l’efficacia per i vaccinati con ciclo completo da meno di sei mesi è pari al 92% rispetto ai non vaccinati, mentre risulta pari all’82% per i vaccinati con ciclo completo da oltre sei mesi rispetto ai non vaccinati”.

La terza dose di vaccino anti Covid

La terza dose di vaccino anti Covid potrebbe essere l’ultima, se non emergeranno nuove varianti del virus SarsCoV2: si dice “ottimista” in proposito il microbiologo Guido Rasi, consulente del Commissario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo. Intervenendo nel programma di Radio1 ‘Sabato anch’io’, sulla terza dose Rasi ha detto: “Sembrerebbe emergere che potrebbe essere davvero l’ultima”.

Ospedale Parini Aosta: 2 medici positivi dopo la terza dose di vaccino

Molti immunologi valutano che il ciclo tradizionale è quello di tre dosi” perché queste “sono per il sistema immunitario un ciclo completo, che stabilizza la memoria immunologica. Se le varianti del virus restano queste, potremmo aver finito qui. Sono fra gli ottimisti”. http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Vaccino-Iss-dopo-6-mesi-protezione-da-contagio-scende-a-50-per-cento-735d532a-9c3f-4bfa-a269-c9a46aafa396.html

vaccinati positivi

Condividi