Alto Adige, sospesi troppi medici non vaccinati: tagliati 110 posti letto

Nell’Alto Adige la sospensione dei numerosi medici non vaccinati mette in crisi gli ospedali, costretti a tagliare posti letto. Sono ormai 800 gli addetti della sanità finiti in “attesa”, tra i quali il primario reggente di Radiologia a Merano, Christoph Scheurer, come scrive il “Corriere dell’Alto Adige”. Solo nella città di Bolzano si contano 70 sospensioni, alle quali ha fatto seguito il taglio di 110 posti letto.

Sospesi troppi medici, contattate le cliniche private

Sono quindi già state contattate le cliniche private perché il trend in atto fa temere il peggio. A Bolzano sono stati completati i lavoro nel reparto di malattie infettive e sarà aperto un piano che era rimasto a lungo chiuso per manutenzione. Si cerca di correre ai ripari recuperando nuovi spazi per prepararsi a una stagione fredda che potrebbe essere difficile. tgcom24.mediaset.it

Stessa situazione anche a Treviso.

no vax sospesi

Condividi