Sindacato di Polizia nomina Nunzia Schilirò Dirigente Nazionale

vicequestore polizia Nunzia Alessandra Schilirò green pass è illegittimo

La Segreteria Nazionale del sindacato di Polizia Cosap, in un suo comunicato di oggi 7 ottobre, annuncia di aver nominato questa mattina il Vicequestore Nunzia Schilirò “Dirigente Nazionale per le Pari Opportunità”.

Il comunicato del sindacato precisa che

Al Dirigente Sindacale vanno attribuite tutte le prerogative previste dalla normativa vigente.

Schilirò Dirigente Nazionale, perchè

Come noto, la legge tutela i rappresentanti sindacali nell’espressione delle loro opinioni. Nel caso della Polizia, il dirigente sindacale non ha più bisogno di chiedere alcun permesso prima di esprimersi, di partecipare ad iniziative pubbliche o sui canali di informazione.

Nunzia Schilirò, raggiunta da Visione TV, ha così commentato:

“Ringrazio il sindacato perché è questa una carica importante. Ora sono più tutelata, e posso tutelare tanti colleghi che si oppongono al green pass in difesa della Costituzione. Posso continuare ad esprimere liberamente le mie opinioni, ma dando più voce anche agli altri.”

Condividi

 

9 thoughts on “Sindacato di Polizia nomina Nunzia Schilirò Dirigente Nazionale

  1. Tutta la mia ammirazione e tutto il mio rispetto per la d.ssa Schiliro’!!!
    Dr Antonio Impieri
    Dirigente Scolastico

  2. Se la politica governativa, cioè i politici, vuole imporre le proprie idee, condannando e punendo chi non la pensa come loro, è una situazione di dittatura e nient’altro. Appoggiamo e ammiriamo questa donna coraggiosa!

  3. La dittatura usa sempre, regolarmente, la macchina del fango per screditare chi ha il coraggio di gridare la verità. Ma se non ci fossero questi coraggiosi… allora sì che saremmo persi. Chi ha coscienza non può cedere a una vita priva di dignità, di libertà di pensiero e di parola. Non possiamo che andare avanti nel nostro cammino. Forza Nandra!… siamo in tanti ad abbracciarti, a sostenerti, a raccogliere la tua luce. F.

  4. Sono solidale con il vicecommissario Schiliro’ comprendendo la sua sofferenza e la sua lotta. Sentire un messaggio in difesa dei valori costituzionali da’ certezza e sicurezza che alla fine il bene vincerà.
    Grazie Nunzia per avermi dato coraggio in un momento che vivo come il tuo anche se non sono un militare. Oculatissima decisione del Sindacato Polizia che dando alla Schiliro’ l’incarico di dirigente nazionale del sindacato lancia a tutta l’Italia un messaggio IMPORTANTISSIMO.
    W L’ITALIA e che DIO ci protegga

  5. Sono un appartenente all’arma, in quiescenza, collocato in congedo per riforma da me richiesta ed ottenuta, rivestendo il grado di m.llo Capo, in data 2005. A solo titolo informativo, appartengo alla classe di età 1966. Condivido pienamente le Sue opinioni e, per quello che posso fare, sono a Sua disposizione per qualsiasi eventuale coinvolgimento in iniziative in merito. Durante la mia carriera sono stato insignito di diverse onoreficienze di vario tipo, sono laureato, ed ho prestato servizio in Sicilia, Calabria , Campania e Umbria. Colgo l’occasione per porgerLe i miei più sinceri saluti, augurandole il raggiungimento di tutti i suoi obiettivi. Francesco Morici

  6. Ci hanno insegnato fin da piccoli il rispetto della legge, della democrazia, dell’uguaglianza tra popoli, dei diritti e doveri costituzionali e adesso ci rendiamo conto che i nostri valori, le cose in cui crediamo sono, non solo sono messi in discussione, ma violano i diritti costituzionali di libertà di un popolo creando discriminazione tra le persone. Condivido pienamente sia nel merito sia nel metodo le dichiarazioni di Nunzia, spero che continui la battaglia facendosi anche portavoce di tantissimi Italiani che la pensano come lei e forse si combatte per una causa più che giusta. Basta dittatura in offesa anche dei padri che hanno lottato per avere questa costituzione. gianfranco

  7. Ottimo incarico ad una persona che ha lasciato speranza nel cuore e nella vita di ogni cittadino che crede nella sua Nazione !!! Grazie ancora

Comments are closed.