Confiscati beni per 1,5 milioni euro a famiglia Rom

Confiscati beni

Ville sfarzose e terreni nella provincia di Vercelli. Un “tesoretto” del valore complessivo di oltre un milione e mezzo di euro. Beni mobili e immobili confiscati ad una nota famiglia di etnia rom del capoluogo piemontese.

L’operazione è della Direzione investigativa antimafia, in collaborazione con il Comando provinciale della Guardia di finanza di Vercelli e il Reparto operativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Bergamo. Le indagini avrebbero svelato che i beni confiscati erano in possesso di un pluripregiudicato coinvolto in numerosi procedimenti penali per reati contro la persona ed il patrimonio e ritenuto “socialmente pericoloso”.

Confiscati beni per 1,5 milioni euro

Il tesoretto milionario e il modo di vivere non corrispondevano, come spesso accade, alle sue disponibilità “reali” e dichiarate. Il Tribunale di Torino, ritenendolo tra “i soggetti che vivono abitualmente con i proventi di attività delittuose”, ha dunque disposto la confisca delle tre ville di pregio e di due terreni in provincia di Vercelli. www.rainews.it

Condividi