Meluzzi: ‘siamo in mano a una banda di impazziti, sono indignato’

Il prof. Alessandro Meluzzi è molto preoccupato per l’Italia: “non vedo uno scatto di dignità eppure siamo in mano a una banda di delinquenti impazziti, metà stupidi e metà corrotti. Questo Paese è calpestato e distrutto da una banda che se ne è impadronita. Non c’è buonsenso neanche tra i professori universitari, neanche tra i magistrati. Sono tutti terrorizzati e inebetiti. La gente sta subendo tutto. Girano zombie per le strade. Sappiate che non mi suiciderò mai. Se mi trovate impiccato, sappiate che non è stato suicidio”

Condividi

 

5 thoughts on “Meluzzi: ‘siamo in mano a una banda di impazziti, sono indignato’

  1. Ho la sensazione che la gente commune non si renda conto della tragedia di cui stiamo testimoni, essa modificherà l’umanità e l’essence stessa della vita. Non saremo più liberi di pensare perché non potemo nemmeno essere coscenti di credere che ci sia stato o che ci sarà una vita, un’esistenza, nella quale si poteva o si potrà liberamente agire con il pensiero e l’anima che ci induce ad essere migliore e sperare nel nostro prossimo ed in noi stessie. Una mutazione indelibile e irreversibile del nostro cortex cerebrale si compie per il piacere dei dogmi inculcato dai bén pensanti.

  2. Il prof meluzzi,malvezzi,l avv polacco dott.amici e tutti gli altri del gruppo,,,queste sono persone da eleggere a capo dello stato altro che i zombi che mettono la ,,,,,sono persone con capacita senza se e senza ma….

  3. Caro Merluzzi purtroppo tu sei unicoed io sono con te mi dicono sei pazza ma preferisco essere pazza e non schiava non abbandonarci mai

  4. Condivido lo sfogo di meluzzi, è veramente una situazione che ha dell’incredibile. Spesso mi chiedo come fanno le persone a comportarsi come se nulla fosse accaduto. Per fare le stesse cose di prima devono presentare un permesso sanitario, ma perché? E poi come fanno a godere di questo privilegio ottenuto col ricatto? L’accettazione sottomessa della psicopandemia la posso capire nel popolino che è facilmente manipolabile ma a certi livelli di cultura, potere, conoscenza che paura hanno? Sanno qualcosa che noi non sappiamo? E così preferiscono fare come gli struzzi? O sono tutti in preda ad una sorta di un misterioso incantesimo ? E quelli che si oppongono hanno delle facoltà in più?

Comments are closed.