Venezia, 51enne muore tre giorni dopo il vaccino

danni da vaccino richieste di indennizzo

Muore tre giorni dopo il vaccino: la procura di Venezia sta svolgendo gli accertamenti per verificare la denuncia della famiglia di Alessandro Cavarretta, 51enne di Mira morto sabato scorso, tre giorni dopo essersi vaccinato contro il Covid. L’uomo, secondo la ricostruzione dei quotidiani locali, era stato vaccinato con Pfizer il 18 agosto al drive through di Oriago e, nelle ore successive, avrebbe accusato febbre alta e gonfiore alle gambe. È stato visitato dal medico di base, il quale gli avrebbe prescritto un farmaco, ma il 21 agosto la situazione è precipitata. I familiari hanno spiegato che quel giorno Cavarretta non riusciva a svegliarsi. Hanno chiamato il 118 e tentato il massaggio cardiaco, tutto inutilmente.

Muore tre giorni dopo il vaccino, presentata denuncia

Vani anche i tentativi del personale medico, arrivato pochi minuti più tardi nell’abitazione dove Cavarretta abitava con la madre. Per ora l’ipotesi più probabile è che il decesso sia sopraggiunto per una tromboembolia, ma saranno gli esami a confermarlo. Lunedì la famiglia ha presentato denuncia contro ignoti ai carabinieri di Mira, nelle prossime ore sarà svolta l’autopsia e la magistratura dovrà accertare i fatti.

Muore tre giorni dopo il vaccino, aspetti da chiarire

È necessario chiarire una serie di aspetti: se la vaccinazione e l’anamnesi siano state fatte in modo corretto, se l’uomo soffrisse di patologie pregresse e se sia stato fatto tutto il possibile per salvarlo. L’Ulss 3 ha comunicato di essere disponibile ad ogni collaborazione perché sia fatta chiarezza sull’episodio e si stringe ai familiari: «Nell’interesse della campagna vaccinale in corso – comunica l’azienda sanitaria – andrà fatta ogni verifica su eventuali collegamenti – sui quali ogni valutazione è al momento prematura – tra la somministrazione del vaccino, la sintomatologia nei giorni successivi e infine l’esito infausto».  www.veneziatoday.it

Condividi