New York, Filastine Srour: una donna musulmana a capo della polizia

Filastine Srour

Filastine Srour, 38 anni, è la prima donna musulmana a essere nominata capitano nel dipartimento di polizia di New York. Una promozione storica la sua: è la prima donna di origine araba a raggiungere uno dei ranghi più alti.

Filastine Srour è nata nel Bronx da immigrati palestinesti. I suoi genitori, infatti, provengono dal villaggio di Beit Nuba in Palestina, dove hanno vissuto prima di rifugiarsi nel campo profughi di Qalandia, vicino Gerusalemme, dopo aver lasciato il loro villaggio in seguito al genocidio del 1948.

Il neopromosso capitano ha una laurea in criminologia e un master in psicologia forense. Il sogno di entrare in polizia inizia da piccola, quando comincia ad ammirare la lotta al crimine e l’impegno verso la comunità da parte degli agenti nel quartiere nel quale vive. Inizia così ad ammirarli sognando la divisa. Sogno che si realizza a 21 anni, quando diventa agente di polizia: da allora ha trascorso la maggior parte della sua carriera in pattuglia, poi è stata nominata comandante della squadra. Ora la promozione a capitano.

Filastine Srour e la questione palestinese

Filastine Srour ha svolto un ruolo importante nella promozione della questione palestinese a New York. L’ultimo è stato convincere la polizia della città ad alzare la bandiera palestinese durante la cerimonia di premiazione.

“La sua dedizione alla lotta contro la criminalità e al miglioramento della vita dei newyorkesi la porterà senza dubbio a compiere grandi imprese” ha scritto Nypd Middle Est & Turkic Society in post condiviso su Facebook. E Nypd Muslim Officers Society ha aggiunto: “Sei un grande esempio e un modello per tutte le ragazze del mondo”.  www.tgcom24.mediaset.it

Condividi