Green pass, il virologo Menzo: “rendere la vita difficile ai no vax”

virologo stefano menzo

Ancona, 20 luglio 2021 – “Occorre proporre incentivi consistenti alle persone che scelgono di vaccinarsi e pensare anche sanzioni per chi non si vaccina: altrimenti il rischio è di non ottenere risultati”. Cosi’ il virologo Stefano Menzo, primario del laboratorio degli Ospedali Riuniti di Ancona, secondo il quale la proposta Macron sul green pass è “ragionevole”.

Rendere la vita difficile ai no vax

Rendere la vita difficile dal punto di vista burocratico a chi non si è vaccinato – aggiunge Menzo -: un green pass esteso a tutte le attività quotidiane della gente, in modo da incentivare al massimo la vaccinazione, visto che non vogliamo obbligare nessuno”. “Qualsiasi iniziativa che si configuri come un disincentivo a non vaccinarsi va benissimo – ha concluso il virologo -, superando il problema della privacy: è come nascondersi dietro a un dito”.  www.ilrestodelcarlino.it

Le peggiori atrocità del XX secolo perpetrate in nome della scienza

I medici nazisti di Robert Jay Lifton
I medici nazisti di Robert Jay Lifton

Condividi