Commerciante vieta l’ingresso ai vaccinati da poco tempo: «Sono contagiosi»

Commerciante vieta l’ingresso ai vaccinati . «Vietato l’ingresso ai vaccinati negli ultimi 14 giorni», così si legge sul cartello affisso in un negozio nel centro di Pistoia, Toscana, in via del Can Bianco. Ed è subito polemica. Secondo il commerciante, i vaccinati sono contagiosi. Quindi dovrebbero aspettare almeno due settimane dall’iniezione per poter entrare le suo locale. Mentre chi non ha ricevuto il vaccino può entrare nel locale anche senza mascherina. (Covid, Lopalco: ”medici vaccinati hanno infettato alcuni reparti” – – Lopalco: “i vaccinati possono contagiare”)

In un secondo cartello affisso alla vetrata d’ingresso si legge: «Per coloro che aderiscono alla sperimentazione (la vaccinazione, ndr) l’ingresso è sospeso fino alla scadenza del quindicesimo giorno dalla data sia del primo che dei seguenti trattamenti sanitari. Trascorso tale periodo senza effetto avverso alcuno i signori aderenti potranno entrare seguendo le raccomandazioni emanate dal dpcm in vigore».

I cartelli affissi dal negoziante riprendono quelli pubblicati dall’Alister, associazione Libertà di scelta terapie mediche. «Stop al vaccino sperimentale», è questo lo slogan utilizzato dagli associati. Per l’Alister il vaccino «è un siero genetico sperimentale fino a dicembre 2023 e che non si conoscono gli effetti a medio e lungo termine».  ilmessaggero.it

Condividi