Orban: “Stop alla dittatura UE. Smettano di dirci cosa fare”

“Smettano di dirci cosa fare” – “Stop alla dittatura UE. L’Europa smetta di dirci cosa dobbiamo fare”. A Katowice, per rilevare dalla Polonia la presidenza del gruppo di Visegrad, il premier ungherese Viktor Orban torna a replicare alle critiche alla controversa legge di Budapest che vieta la diffusione di contenuti omosessuali ai minori.

Orban all’Europa: “Inaccettabile che ci dicano come educare i nostri figli”

Non possiamo accettare che altri paesi membri dell’Unione Europea ci dicano come educare i nostri figli – ha detto Orban, in occasione della cerimonia che sancisce il via ai dodici mesi di presidenza ungherese del gruppo, di cui fanno parte anche Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca -. È assolutamente inaccettabile che dei paesi UE vogliano piegarci al loro volere. Dobbiamo porre un termine a questa dittatura“.

Dittatura UE, il riferimento a Rutte

l riferimento era in particolare ai propositi del premier olandese Mark Rutte, che aveva detto di voler “piegare” Budapest sulla legge contestata. Fra i suoi più duri critici, Rutte l’aveva già indicata come misura del fatto che l’Ungheria “non abbia ormai più nulla a che spartire con la UE”. euronews

Condividi

 

2 thoughts on “Orban: “Stop alla dittatura UE. Smettano di dirci cosa fare”

  1. Gli ungheresi non si sono fatti mettere i piedi in testa dai comunisti sovietici e conoscono il VERO VOLTO del comunismo: Bela Kun ed il suo treno della morte… non si fanno certo spaventare da un RUTTO. Purtroppo in Italia la TOTALITA’ dei partiti è a favore della DITTATURA europea…

  2. Orban ha pienamente ragione, niente interferenze da parte europea nella gestione educativa e morale di un paese membro, specie se questi e’ in forte via di sviluppo ed e’ supportato dal suo popolo. 10, 100, 1000 ORBAN.

Comments are closed.