Torna a riunirsi la “coalizione anti Isis”

coalizione anti isis

Il 28 giugno prossimo, il ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, co-presiederà assieme al Segretario di Stato Usa, Antony Blinken la riunione ministeriale plenaria della coalizione anti Isis.
Come si afferma in una nota della Farnesina, si tratta di un appuntamento a lungo atteso, a distanza di oltre due anni dalla precedente riunione in formato ampio del febbraio 2019.

Alla ministeriale, che si terrà presso la nuova Fiera di Roma, è prevista la partecipazione di oltre 40 ministri dei Paesi che aderiscono alla coalizione, del Segretario Generale della Nato Stoltenberg e dell’Alto Rappresentante Ue Borrell, oltre che di alcuni Paesi africani invitati come osservatori.

Leggi anche
Siria: raid della “coalizione anti Isis” uccide 106 civili tra cui 42 bambini

Coalizione anti isis, i nuovi obiettivi

La riunione costituirà l’occasione per rinnovare l’impegno collettivo dei membri della coalizione alla sconfitta duratura di Daesh e a prevenirne ogni tentativo di ripresa. A tale scopo, i ministri ribadiranno l’importanza di mantenere elevata l’attenzione sull’impegno, anche finanziario, a favore della stabilizzazione delle aree liberate in Iraq e in Siria.

Al centro delle discussioni vi sarà anche la lotta alla dimensione globale dell’Isis, in particolare la sua propagazione in Africa e la necessità di contrastarne il radicamento nelle aree più fragili del continente, a partire dal Sahel.

La ministeriale conferma l’impegno di alto profilo dell’Italia nelle attività della coalizione anti Isis, sia sul versante militare sia in ambito civile. A margine della riunione della Coalizione si svolgerà inoltre un incontro in formato ristretto sulla Siria presieduto dal Segretario di Stato Blinken, cui parteciperà anche il Ministro Di Maio.  askanews

Condividi