Kamala Harris contestata in Guatemala: “Fatti gli affari tuoi”

A Guatemala City, un gruppo di manifestanti, soprattutto ex militari di destra che combatterono nella guerra civile del Guatemala (1960-1996), hanno contestato la visita della vice-presidente americana Kamala Harris. Sui cartelli dei dimostranti scritte come “Fatti gli affari tuoi!” o “Kamala vai a casa” e ancora “Basta condizionare il Guatemala”, ma anche “Trump ha vinto, presidente illegittima vai a casa” e “Basta finanziare gruppi criminali che obbligano molti a emigrare”.

Kamala Harris contestata, le accuse

La accusano di ingerenze negli affari interni del paese. Harris, che poi si è recata in Messico, ha compiuto la prima trasferta all’estero come numero 2 dell’amministrazione Biden, per sondare i motivi delle migrazioni della regione. “È venuta qui per manipolarli politicamente, con le sue politiche di sinistra socialiste e non siamo d’accordo”, ha affermato il manifestante Fernando Linares.

“I casi contro i veterani (della guerra civile) sono diventati economici, ideologici e politici, presentano prove false, testimoni incappucciati. È tutto un montaggio perché qui le ong vivono di questo e li arrestano quando sono già veterani”, ha aggiunto un’altra dimostrante, Carolina Gordillo.  askanews

Kamala Harris contestata in Guatemala

Condividi