Covid, Fauci: in Italia pochi vaccinati, troppo presto per riaprire

Fauci e Bill Gates

WASHINGTON, MAY 19 – “La gravità della pandemia varia da Paese a Paese, e quindi è difficile dare giudizi uniformi. Il tasso del 15% di persone completamente vaccinate in Italia è un buon punto di partenza ma in Usa non sarebbe sufficiente per cambiare le linee guida e riaprire. Significa che l’85% non è vaccinato, e quindi sarebbe prudente continuare ad usare le mascherine”: così l’immunologo Anthony Fauci alla stampa italiana, dopo aver ricevuto l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce nella residenza dell’ambasciatore italiano a Washington.

Lo scienziato ha ricordato che gli allentamenti delle restrizioni in Usa sono cominciati recentemente, quando il 60% degli adulti ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Ora, ha aggiunto, l’obiettivo dell’amministrazione Biden è arrivare al 70%, “dopo di che il livello dell’infezione calerà ulteriormente e si andrà verso la normalità”. (ANSA).

Covid, Fauci: una mascherina non basta, ne servono due

L’immunologo italo-americano Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Niaid) e consigliere medico del presidente Joe Biden nella task force Usa anti Covid, diventa Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. La più alta onorificenza italiana gli viene conferita dall’ambasciatore in Usa Armando Varricchio nel corso di una cerimonia nella sua residenza di Villa Firenze, presente la stampa italiana e americana.  (ANSA).

Condividi