Covid, Fauci: una mascherina non basta, ne servono due

L’emergenza Coronavirus continua in Italia e nel mondo. Per questo da uno dei massimi esperti del settore, l’immunologo Anthony Fauci – si legge sul Corriere della Sera – è arrivato un invito a proteggersi maggiormente piuttosto esplicito, lanciando l’idea di calzare sul viso due mascherine: «Probabilmente aiuta», ha detto intervenendo in tv sul tema delle mutazioni del virus e sulla necessità di prendere provvedimenti anche personali per ostacolare l’ulteriore diffusione del SARS-CoV-2.

«È semplicemente logico che sarebbe più efficace», ha concluso. Indossare due mascherine una sull’altra è una strategia consigliata da alcuni esperti in situazioni particolarmente rischiose: posti affollati o visite ospedaliere, ad esempio.

Le soluzioni più in voga – prosegue il Corriere – sono una mascherina chirurgica o FFP2 con sopra una di stoffa bene aderente, oppure una mascherina di stoffa a tre strati con in mezzo quello filtrante. “Il doppio mascheramento – spiega Giorgio Buonanno, professore di Fisica all’Università di Cassino – può aiutare a colmare eventuali spazi vuoti. La protezione data dalle mascherine è completa se le mascherine assolvono ai requisiti di filtrazione e aderenza al volto (“vestibilità”): per bloccare le goccioline di grandi dimensione l’aderenza perfetta non serve, ma le goccioline piccole (chiamate aerosol, ndr) sfuggono dai bordi”. (affaritaliani.it)

Condividi