Unicef partecipa a programma contro la “disinformazione sui vaccini”

unicef

Per combattere le titubanze sui vaccini nel mondo, PGP (The Public Good Project), l’UNICEF e lo Yale Institute per la Salute Globale lanciano il Vaccination Demand Observatory. Mentre infatti i paesi proseguono le vaccinazioni contro il COVID-19, gli esperti di salute pubblica sanno che l’ultimo passo, trasferire il vaccino dalla fiala al braccio, può essere il più difficile.

L’incertezza pubblica, durante l’attuale pandemia, è stata aggravata da una “infodemia”, una confusa epidemia di informazione e disinformazione. Il Vaccination Demand Observatory sta sviluppando infatti strumenti, attività di formazione, supporto tecnico e ricerche per fornire ai team dei paesi interessati gli strumenti per mitigare l’impatto della disinformazione e della sfiducia su tutti i vaccini.

Questo programma che coinvolge Unicef è organizzato su 3 pilastri: analisi di ascolto sociale e produzione di informazioni approfondite, un programma di formazione per affrontare le sfide legate a tutti i vaccini e un laboratorio di comunicazione.  adnkronos

unicef
“Lo staff ONU nel mondo ha stuprato almeno 60mila persone e ci sono 3500 PEDOFILI nell’organizzazione.”
https://www.thetimes.co.uk/article/un-staff-responsible-for-60-000-rapes-in-a-decade-c627rx239

Condividi