Covid, Sara Cunial: “state condannando i medici che salvano vite”

di Radio Radio TV – Ormai da più di un mese i medici​ italiani devono fare i conti con un obbligo sui vaccini​ calato dall’alto via decreto​. Un provvedimento, il Dl 44 del 2021, che ha alimentate polemiche che ancora non si sono spente. Il vaccino​ da strumento di lotta contro l’emergenza​ diventa per il personale sanitario imposizione a cui non ci si può sottrarre, pena la perdita del posto di lavoro​. Portavoce di tutti quei medici si è fatta nel suo ultimo intervento alla Camera​, il deputato Sara Cunial​, che così ha parlato di vaccinazione​ obbligatoria e terapie domiciliari​.

Sara Cunial​: “Riporto un messaggio da un folto gruppo di sanitari che ha compiuto una scelta di vita, quella votata a curare, a soccorrere, a aiutare e guarire. Guarire non solo con le cure palliative, ma con le cure domiciliari che il nostro Governo da sempre ostacola per il Covid​. Forse proprio per avvantaggiare i vaccini.”

Medici, operatori sanitari in piazza l’8 maggio

“E quel popolo di sanitari coscienziosi manifesterà l’8 maggio in Piazza del Popolo a Roma​. Popolo che definisce il Dl 44 come il più vergognoso e liberticida della storia della Repubblica​ italiana per la compressione di diritti umani, costituzionali e naturali. Decreto che prevede punizioni per quelli che fino a pochi mesi fa tutti osannavano come eroi e ora sono stati trasformati in un untori e condannati a barattare la propria sopravvivenza per la libertà​. Magari a rischio che né le aziende farmaceutiche produttrici, né il vaccinatore, né il Governo, vuole accollarsi.”

Medici che salvano vite

Tra questi c’è anche chi ha salvato vite ed è stato da voi punito con un’indegna segnalazione da parte dei nostri indegni ordini. Sappiate colleghi, sappiate Governo​, che non esiste scudo o immunità sufficiente per i progetti e i decreti​ contro la vita”.

Condividi

 

One thought on “Covid, Sara Cunial: “state condannando i medici che salvano vite”

Comments are closed.