Nel 2020 persi 40 miliardi di salari, Italia peggiore nell’UE

salari povertà

Nel 2020 l’Italia ha perso oltre 39,2 miliardi di salari e stipendi con un calo del 7,47% sul 2019. Lo si legge nelle tabelle Eurostat aggiornate sulle principali componenti del Pil, secondo cui si è passati da 525,732 miliardi nel 2019 a 486,459 miliardi.

Nello stesso periodo in Francia sono stati persi 32 miliardi (ma su una massa salariale passata da 930 a 898 miliardi) con un -3,42% e in Germania appena 13 miliardi su oltre 1.500 (-0,87%).

Nell’Ue a 27 il calo del monte salari è stata dell’1,92%. Il dato è legato ai lunghi periodi di lockdown e alle altre chiusure con la riduzione dell’occupazione e il massiccio uso della Cig.  tgcom24.mediaset.it

Condividi