Coronavirus e missione Oms in Cina: anatomia di un complotto

Si è da poco conclusa a Wuhan, in Cina, l’inchiesta del team scientifico internazionale nominato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sulle origini della pandemia. Ma alla fine dell’indagine svolta da scienziati di tutto il mondo, il direttore generale dell’Oms stesso, Tedros Ghebreyesus, ha dichiarato che sull’origine del virus “le piste sono ancora tutte aperte”.

Più di un anno di attesa e mesi di preparazione, ma le risposte sulla più grande catastrofe sanitaria del secolo ancora non ci sono. Perché? PresaDiretta è riuscita a ricostruire con testimonianze esclusive e documenti inediti cosa è successo durante i 27 giorni della missione OMS in Cina  (video Rai)

Sars-Cov2 anatomia di un complotto

Il dr. Fauci e Obama visitano il laboratorio di Wuhan nel 2015

Fauci Obama

Condividi