Vaccini, Belgio blocca AstraZeneca sotto i 56 anni

AstraZeneca effetti collaterali

BRUXELLES, 07 APR – Il vaccino AstraZeneca non sarà più somministrato alle persone sotto i 56 anni: lo hanno deciso le autorità sanitarie del Belgio dopo il nuovo parere dell’Ema. “Questo cambia molto poco nell’attuale campagna di vaccinazione, che continuerà senza sosta”, ha detto Vandenbroucke a Vrt News. ”Attualmente ci stiamo concentrando sugli over 65 e sulle persone che hanno determinate malattie. Anche queste sono prevalentemente persone anziane”

EMA: “Talvolta il nostro linguaggio appare più complicato di quanto dovrebbe essere. Ciò che abbiamo appreso dalla dettagliata valutazione dei casi è che c’è un forte legame tra il vaccino di AstraZeneca e gli eventi collaterali” rari e per questo motivo c’è una “probabile causalità tra gli eventi e la somministrazione del vaccino”.

Lo chiarisce la presidente del Prac, la commissione di valutazione del rischio dell’Ema, Sabine Straus ad una domanda di chiarimenti sul comunicato pubblicato dall’Agenzia che parla di “possibili legami”. “Il comitato di sicurezza dell’Ema imporrà ad AstraZeneca robusti studi per capire di più sugli effetti di rischio” del suo vaccino. Lo ha detto il responsabile della task force sull’analisi dei dati dell’Ema, Peter Arlett, parlando in conferenza stampa.

La compagnia anglo-svedese dovrà fare “studi di laboratorio per cercare di comprendere meglio l’effetto dei vaccini sulla coagulazione, esaminare i dati esistenti di studi clinici ravvicinati per valutare si vi siano ulteriori informazioni sui possibili rischi e condurre anche studi epidemiologici”, ha sottolineato Arlett. (ANSA)

Condividi