Francia: il regista Alain Francon accoltellato alla gola

Alain Francon

Accoltellato alla gola il regista francese Alain Francon. Il regista teatrale 75enne Alain Francon è stato accoltellato alla gola nella mattinata di oggi, 17 marzo, nel centro di Montpellier, nei pressi della chiesa di Saint-Roch. Stando alla stampa locale versa in gravi condizioni, mentre sono in corso le indagini della polizia alla ricerca dell’aggressore.

Francon è stato soccorso alle 11:30. La profonda ferita al collo, secondo le prime informazioni, avrebbe raggiunto la carotide. Il cineasta è ora ricoverato in rianimazione. Rimangono al momento ignoti il motivo e il luogo esatto dell’aggressione. Nelle vie del centro di Montpellier, nell’area del vecchio ufficio postale, sono state trovate tracce di sangue sul selciato e sui muri di diverse vie.

Fonti di polizia hanno riferito alla testata locale Metropolitain che un sospetto è stato già individuato. Francon stava lavorando con i suoi studenti della Scuola Nazionale Superiore d’Arte Drammatica alla messa in scena di “Ancora tempesta” (Immer noch Sturm) di Peter Handke.

Alain Francon, scrittore e drammaturgo austriaco, premio Nobel per la letteratura nel 2019, è una figura controversa ed era stato attaccato dalle autorità di Turchia, Kosovo e Albania per la presunta simpatia per il nazionalismo serbo e per l’ex presidente Slobodan Milosevic. affaritaliani.it

Islamismo, Francia: prof che difendono la laicità costretti a vivere sotto scorta

Condividi