Vaccino Covid, sindacato militari: fermare immediatamente somministrazioni

forze armate contro il covid

Le notizie riportate da fonti di stampa sulle gravi reazioni avverse conseguenti la somministrazione del vaccino AstraZeneca al personale militare e alle forze di polizia ci impongono di chiedere al Ministro Guerini di fermare immediatamente ogni attività vaccinale in atto in attesa di accertamenti da parte delle autorità giudiziarie competenti sia sul vaccino sia sul metodo di somministrazione che sulle pubblicazioni/disposizioni/direttive/circolari sanitarie militari impartite dai vertici militari e per le quali non è stata acquisita formale convalida od accreditamento da parte dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Proprio riguardo a questo ultimo aspetto dallo scorso 7 gennaio attendiamo una risposta dal Ministro Speranza che continua a tacere.

https://lnx.sindacatodeimilitari.org

Il ministro Speranza – “Negli ultimi due giorni abbiamo somministrato circa 200 mila dosi ogni 24 ore”. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il Ministro della Salute Roberto Speranza, durante l’incontro con le Regioni.

“In Italia tutti i vaccini utilizzati sono efficaci e sicuri e il vaccino è l’arma fondamentale che abbiamo per superare questa fase” ha aggiunto.

Condividi

 

One thought on “Vaccino Covid, sindacato militari: fermare immediatamente somministrazioni

  1. I militari fanno bene ad opporsi.
    Almeno tra loro non si sono del tutto persi il buon senso comune e il rispetto per la libertà.

Comments are closed.