Milano: presa baby gang multietnica che rapinava coetanei

Era una vera e propria baby gang il gruppo dei quattro minori, che agiva soprattutto al Parco Solari e nelle zone adiacenti. Gli investigatori sono risaliti ai quattro ragazzini che la componevano

A 15 e 16 anni diventano violenti rapinatori seriali nei parchi di Milano: presa baby gang. Agivano in ‘branco’ avvicinando altri giovani come loro con la scusa di una sigaretta o di qualche spicciolo in prestito e poi aggredendoli all’improvviso – e con particolare efferatezza – per rubargli smartphone, soldi e abbigliamento. Protagonisti quattro minorenni di appena 15 e 16 anni che si sono resi responsabili di numerose rapine avvenute nei parchi di Milano e che ora sono stati fermati dalla polizia di Stato.

Era una vera e propria baby gang il gruppo dei quattro minori, che agiva soprattutto al Parco Solari e nelle zone adiacenti. Gli investigatori sono risaliti ai quattro ragazzini che la componevano – due italiani, un cingalese ed un salvadoregno – dopo che negli ultimi mesi nei parchi cittadini si erano consumate svariate rapine.

In particolare, le indagini della Squadra Investigativa di Porta Genova, iniziate nei mesi scorsi e ancora in corso, hanno consentito di individuare i 4 giovani come autori in concorso di oltre 10 rapine che sono avvenute sempre con modalità particolarmente efferate. I malcapitati, sempre coetanei, venivano infatti aggrediti e picchiati per poi essere rapinati di soldi, vestiario e telefoni.

In corso altre indagini sulla baby gang

Nei confronti dei quattro ‘baby rapinatori’ ora gli agenti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i Minorenni di Milano, su richiesta della Procura della Repubblica del Tribunale per i Minorenni del capoluogo lombardo, che ha coordinato le indagini.

Tre dei giovani sottoposti alla misura sono stati collocati in comunità rieducative della Lombardia, mentre per il più grande dei 4 si sono aperte le porte del carcere minorile Beccaria. Sono tuttora in corso indagini su altre rapine e aggressioni, commesse da minori nella stessa area, nonché su altri episodi criminali avvenuti nei primi mesi del 2021.

https://www.milanotoday.it

Condividi