Meluzzi: possibili conseguenze del coma, Alda D’Eusanio va protetta

Alda D’Eusanio e Alessandro Meluzzi

Francesco FredellaAlda D’Eusanio non doveva andare al Grande Fratello Vip, il reality condotto da Alfonso Signorini su Canale 5. Adesso parla il professor Alessandro Meluzzi, che rompe il silenzio sul settimanale Nuovo. “Con l’incidente e il coma la D’Eusanio ha perso il concetto del limite e il buon senso. Nel suo caso le inibizioni sono deboli e questo facilita il passaggio all’atto agito o a quello verbale. Perciò va capita, protetta, curata”, tuona il noto psichiatra.

La D’Eusanio è stata squalificata dal reality della rete ammiraglia Mediaset dopo alcune frasi che hanno lasciato a tutti senza fiato. L’ex giornalista di Rai 2 ha parlato contro Laura Pausini, che avrebbe già mosso i suoi avvocati per le insinuazioni sul compagno che le metterebbe le mani addosso. Ma la D’Eusanio, secondo nostre fonti, sarebbe pronta a chiedere causa. Cercando in qualche modo di mettere la parola fine alla vicenda, senza strascichi giudiziari.

Alda potrebbe soffrire di disturbi transitori della coscienza, legati a una sofferenza circolatoria pregressa. Questo può essere un fatto che fa diminuire le capacità di autocontrollo e soprattutto le inibizioni delle condotte e dei comportamenti, anche verbali”, continua Meluzzi sul settimanale Nuovo.

“L’ipotesi è che in quella determinata circostanza può avere avuto un’attenuazione della sua vigilanza critica e autocritica, dicendo cose di cui non è in alcun modo responsabile”, conclude. Insomma, il concetto è chiaro: il drammatico incidente avuto anni fa, avrebbe lasciato degli strascichi. E anche piuttosto pesanti. Buona ragione, secondo Meluzzi, per non farle prendere parte al GfVip. Ma ormai, ovviamente, è troppo tardi.

www.liberoquotidiano.it

Condividi