Vaccini Covid, Svezia sospende pagamenti a Pfizer

La Svezia ha sospeso i pagamenti per i vaccini a Pfizer. La sospensione è legata alla quantità di dosi prelevabili da ogni fiala dopo che la casa farmaceutica ha fatto sapere che, con particolari aghi, era possibile prelevarne sei invece che cinque, addebitando la dose aggiuntiva alle forniture.

“È inaccettabile. Se un Paese ha la possibilità di ricevere solo cinque dosi, ha ricevuto meno dosi allo stesso prezzo”, ha affermato il coordinatore svedese per i vaccini Richard Bergström al giornale Dagens Nyheter.

Von der Leyen: i produttori di vaccini rispettino i patti – L’Unione europea “ha investito miliardi per contribuire allo sviluppo dei primi vaccini contro il Covid-19. Le compagnie devono fare la loro parte e onorare i loro impegni”, ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. “E’ per questo che creeremo un meccanismo di trasparenza sulle esportazioni dei vaccini”. ANSA

Condividi