“Sperperi in Rai e trasparenza assente”, interrogazione a Gualtieri

Le inchieste di Striscia la Notizia sugli sprechi della Rai arrivano in Senato: è infatti stata presentata un’interrogazione al ministro Roberto Gualtieri, al quale sono stati chiesti chiarimenti sulle spese e sugli appalti senza gara pubblica. Lunedì 18 gennaio il tg satirico di Canale 5 ideato da Antonio Ricci manderà in onda importanti novità nell’indagine sulle spese Rai per le sedi estere di Mosca, Pechino e Bruxelles. Appuntamento quindi con “Rai Scoglio 24”, secondo cui il costo del servizio esterno per i montaggi e le riprese che viale Mazzini pagherebbe per la sede di Bruxelles sarebbe di almeno 4mila euro al giorno.

“Il condizionale è d’obbligo – fa sapere Striscia – perché in Rai la trasparenza è assente. Come sono assenti i corrispondenti in Cina e pure quelli in Belgio, che pare disertino gli uffici da 30mila euro al giorno a Bruxelles, per bazzicare i corridoi dell’azienda belga che fornisce le immagini”.

Il senatore Elio Lannutti ha presentato insieme ad altri nove parlamentari un’interrogazione al ministro dell’Economia: “Non è possibile che la Rai continui a sperperare soldi che sono dei cittadini. Non ci arrenderemo, continueremo a chiederne conto, anche su alcuni appalti senza gara pubblica. Queste cose devono finire”.  liberoquotidiano.it

Condividi