Covid, Pregliasco: “vaccini non danno risultati a breve, zona rossa per diversi mesi”

“I numeri di questi giorni non consentono di stare tranquilli e prefigurano una terza ondata di Covid. Che speriamo non sia un’ondona”. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università statale di Milano, dalle pagine della Stampa mette in guardia dai pericoli che le feste sembrano aver fatto dimenticare.

“Gli ultimi dati dimostrano la stanchezza del lockdown. Grazie all’impegno di tutti nei mesi scorsi sono stati raggiunti risultati importanti, ma ora la curva rallenta troppo lentamente per cui è urgente intervenire con nuove misure. Inoltre, la diffusione della variante inglese rende indispensabile velocizzare la campagna di vaccinazione“, afferma l’esperto, secondo il quale “durante le feste è stato concesso qualche strappo, ma pranzi, cene e ritrovi vanno dimenticati fino al vaccino”.

Pregliasco spiega che “la vaccinazione non darà risultati a breve”, per questo sarebbe auspicabile continuare con la zona rossa “per diversi mesi, circa fino a fine 2021″. “Non c’è un manuale per il lockdown e bisogna procedere per tentativi, ma sarebbe bene che dopo il 7 tutte le regioni aderissero a regole più rigorose”, dice.

Condividi