Argentina: donne festeggiano legalizzazione dell’aborto

L’onda verde dei manifestanti pro-abortisti festeggia davanti al Congresso di Buenos Aires, dopo che la Camera dei deputati argentina ha approvato la legge che legalizza l’aborto con 131 voti favorevoli, 117 contrari e 6 astensioni.Il testo che regola l’accesso all’interruzione volontaria di gravidanza approda ora al Senato, dove sarà sottoposto a votazione il 29 dicembre. Nel 2018 fu proprio il Senato a bocciare un’iniziativa simile.

Nel Paese sudamericano di 45 milioni di abitanti a maggioranza cattolica – nazione che ha dato i natali a papa Francesco – l’aborto era finora legale solo in caso di stupro o pericolo per la vita della madre, secondo una legge in vigore dagli anni Venti.Discusso per dieci giorni in commissione ed emendato, il disegno di legge avviato dal presidente di centro sinistra Alberto Fernandez autorizza l’interruzione volontaria di gravidanza (aborto) fino alla 14esima settimana.

Condividi