Vaccino Covid, Meloni: “se lo dicono gli scienziati, bisogna farlo”

Giorgia Meloni, interviene sul tema della libertà di vaccinarsi o meno e afferma che “se la comunità scientifica ci dice che ci si deve vaccinare lo si deve fare”, tuttavia non crede che “lo Stato lo possa imporre perché questo non è previsto nel nostro ordinamento”.

E sull’importanza del vaccino, ospite di radio RTL 102.5, la leader di Fratelli d’Italia afferma: “Prima arriva il vaccino e meglio è. È un risultato averlo avuto in tempi brevi. Ovviamente bisogna seguire le indicazioni della comunità scientifica: se la comunità scientifica ci dice che ci si deve vaccinare lo si deve fare”.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, la Meloni crede che una campagna di sensibilizzazione sarà molto utile per invogliare gli italiani a vaccinarsi.
Non penso che lo Stato lo possa imporre perché questo non è previsto nel nostro ordinamento, penso però che possa spingere con campagne serie dicendo quali sono i rischi, i modi per farlo, le priorità. Intanto facciamolo arrivare questo vaccino perché stiamo discutendo da due mesi ma il vaccino ancora non c’è, speriamo ci sia in futuro”.

In Italia i primi cinque sanitari a vaccinarsi sono operatori dell’Istituto nazionale di malattie infettive (INMI) Lazzaro-Spallanzani di Roma, la prima in assoluto una giovane infermiera.

Entro la prossima estate, ha informato il Commissario all’emergenza Domenico Arcuri, gran parte degli italiani risulteranno essere vaccinati e si raggiungerà così l’immunità di gregge. (it.sputniknews.com)

 

Condividi

 

9 thoughts on “Vaccino Covid, Meloni: “se lo dicono gli scienziati, bisogna farlo”

  1. Davvero brava…! Mostra di possedere intuito e capacità cognitive di un nematode in un momento ove qualsiasi istanza e circostanza richiedono di venir vagliate in modo approfondito e documentato: e le possibilità ci sono, piuttosto che farlo in maniera fittizia per inscenare un’opposizione da operetta basata sull’abitudinario teatrino della politica. Se allora “lassscienzaaa” ti dice di infilarti il classico ditino in quel pertugio cosa fai? Tanto clamore verbale per poi appecoronarsi supina all’idea che il Covid sia l’equivalente d’un meteorite piombato casualmente sulla Terra, e senza il benché minimo sentore che qualcuno abbia già progettato il modo di avvantaggiarsene attraverso imposizioni e disposizioni ufficiali. Un politico non può essere così stupidamente inane alla sostanziale vulgata di fondo! Aveva pienamente ragione lo scomparso Piero Visani allorché, per diretta esperienza, constatava quanto le cognizioni di strategia reale e geopolitica latitino anche nella grande maggioranza della destra italiana.

    1. Quando raschi il barile non puoi che raccattarne feccia rancida. – La Meloni “schianta” la banda Bassotti con suoi interventi memorabili nel Bivacco dei Manipoli (ampia galleria in youtube). Non vi basta? A me basta e avanza…! Questa sì che è una rrevoluzzionaria!

      1. Ma Giannino de “il poppolo” ed altri stimabili interventi su Controinformazione? (a leggere l’altro contributo presente parrebbe di sì)

  2. Il ragionamento di Meloni è la risposta a chi crede che il centro destra sia una valida alternativa al centro sinistra. Infami da una parte e dall’altra.

  3. L’intelligenza e il coraggio degli italioti, in formidabile sinergia psico-noetica, risplendono sia nel cosiddetto governo che nelle cosiddette opposizioni…nonché nel poppolo tutto;… e non, come voleva il Sommo Poeta, “in una parte più e meno altrove”. ma ovunque uniformemente.

  4. E’ purtroppo triste constatare che il governicchio e la c.d. “opposizione” sono due facce della stessa medaglia; nessun dubbio, nessuna idea critica, asservimento al globalismo finanziario/sanitario.
    Si è dimenticata che su questo virus hanno detto di tutto e il contrario?
    In quanto a comunità scientifica da ascoltare il premio Nobel per la medicina Luc Montagner intervistato sull’argomento dichiara che non si farà vaccinare ….. e allora?

  5. Il covid è “pericoloso” come un’influenza: ha una mortalità dello 0,05% (fonte CDC) il “vaccino” è un prodotto sperimentale NON approvato, che altera il RNA e che ha già dato reazioni avverse e mortali. Costringere gl’italiani a fare da CAVIE UMANE è vietato dalla nostra Costituzione e dalla convenzione di Norimberga, ma la Meloni vorrebbe scalzare Draghi nella corsa a Primo Ministro che viene decisa non dal Popolo italiano ma dalle elitè apolidi, decise ad inoculare a tutti quel pericoloso prodotto.

Comments are closed.