Mes, Fico: “M5S e maggioranza hanno dovere di sostenere Conte”

‘Il voto di domani riguarda il mandato da dare al presidente Conte per il Consiglio europeo dove dovrà tutelare le posizioni e gli interessi del nostro Paese. Il Movimento e la maggioranza tutta hanno il dovere di sostenerlo: serve grande responsabilità in una fase delicatissima per l’Italia. Occorre lavorare per il bene dei cittadini, per uscire dalla crisi il prima possibile. Per raggiungere questi risultati servono sintesi, coesione, capacità di mediazione”.

Così il presidente della Camera Roberto Fico interviene sulla riforma del Mes e sul voto in Parlamento di domani mercoledì 9 dicembre sulle comunicazioni del presidente del Consiglio in vista della prossima riunione del Consiglio Europeo. ”Intanto -dice in un’intervista al Corriere- chiariamo: una cosa è la riforma, un’altra è accedere al Mes, cosa di cui non si parlerà domani e su cui comunque non sono d’accordo”.

La riforma presenta dei punti migliorativi, ma altri nodi non sono sciolti. Lo dico chiaramente: non è la miglior riforma possibile. Si tratta di un percorso avviato da più di un anno, che va letto nell’ottica della posizione italiana in Europa. Non dimentichiamo il brillante successo ottenuto dopo un complesso e serrato negoziato sul Recovery”. adnkronos

La riforma del MES è la Troika

La riforma del MES è progettata per precipitare un default dall’Italia e dalla Francia e per dare il controllo delle finanze al MES riformato, che sostituirà la Troika

Riforma Mes, le malefatte delle banche saranno pagate dai popoli

questo provvedimento giova soprattutto alle banche francesi e tedesche che sono piene di titoli tossici

Mes, “colpo di pistola alla tempia dei risparmiatori italiani”

Il Mes sarebbe un colpo di pistola a sangue freddo alla tempia dei risparmiatori italiani. Porterebbe fallimenti e disoccupazione. Video di Inriverente – Giampaolo Galli, economista del Pd

Condividi