Meluzzi: “Avvento, preparazione all’incontro tra Dio e l’uomo”

Il prof. Alessandro Meluzzi ci parla dell’Avvento, periodo di preparazione al Natale, ovvero al  mistero per cui seconda persona della Trinità, della stessa sostanza del Padre, viene al mondo per ricordare all’uomo la sua vocazione divina.

Da “Monte Athos, cristiani d’Oriente e d’Occidente”, buona preparazione del Natale a tutti. Come ben si sa, il tempo dell’Avvento non è soltanto il momento della preparazione spirituale alla venuta di Gesù Cristo, vero Dio e vero Uomo tra noi, ma anche una sintesi nella scrittura, nell’Antico e nel nuovo testamento di tutta la storia della Salvezza. Quella salvezza preparata per l’umanità fin dalla notte dei tempi che trova il suo apice nel momento in cui il Logos eterno, la seconda persona della Trinità, della stessa sostanza del Padre, viene tra di noi non solo per redimere la colpa del peccato originale ma per ricordare all’uomo la sua vera vocazione, che è divina, quello che i padri d’Oriente chiamano la Theosis, ricordare all’uomo che la sua vera vocazione è essere come Dio, guardare a Dio, fatto come Dio a nome di quell’essere costruito a immagine e somiglianza nel dono della creazione e ancora di più affratellato dalla primogenitura di Gesù al mistero della divinità trinataria.

Bene, io credo che questa festività del Natale, questo Avvento debba guardare esattamente a questo fatto. Gesù non è un’ideologia, non è un partito, non è una teoresi, non è una filosofia, non è un’ideologia ma è qualcosa di sommamente concreto ed è soltanto l’incontro di lui e con lui che ci prepara a questa visione, a questo mondo.

L’Avvento è quindi, come io ricordo in un’antica litania della Novena del Natale, in cui vi fu una discussione con i sacerdoti: sarò meglio cantare “il Signore sta per nascere” o “viene il Signore dal cielo”. Naturalmente la liturgia giusta è quella che dice “il Signore sta per nascere” e uno dice  “ma la seconda persona della Trinità è da sempre”. Ma è in questa nascita che il mistero dell’uomo e il mistero di Dio si incontrano irreversibilmente e per sempre per non disgiungersi mai e non disgiungere mai l’uomo da Dio. E questa dimensione è una dimensione con la quale noi ci prepariamo a questa domenica di Avvento. Buona domenica a tutti.

Alessandro Meluzzi – Medico Psichiatra, Psicologo, Psicoterapeuta, Criminologo. Docente Psichiatra forense. Primate Metropolita Chiesa Ortodossa Italiana

Condividi