Covid, il fisico Battiston: vacciniamo prima i liceali, non gli anziani

Un’idea alternativa quella che propone il fisico Roberto Battiston sui vaccini. Mentre tutti dicono sia importante vaccinare per primi i più fragili e i più esposti al rischio, quindi gli anziani, lui va controcorrente e propone: “Io tra vaccinare prima tre milioni di liceali o 26 milioni di over 50, vaccinerei prima i liceali così da eliminare la sorgente dei contagi”.

Il fisico ed ex presidente dell’Agenzia spaziale italiana, infatti, riprende degli studi secondo cui “il maggior contagio arriva dai ragazzi tra i 15 e i 20 anni. In gergo si dice che sono una sorgente”. Secondo Battiston, inoltre, se continueremo a seguire le regole come stiamo facendo oggi, potremo avere presto degli ottimi risultati.

“Sono cinque settimane che l’Rt sta calando di 0,15 – ha spiegato il fisico in un’intervista al Corriere della Sera -. procedendo di questo passo potremo azzerare l’indice di contagio per i primi di gennaio”. Parlando di ospedali, poi, Roberto Battiston prevede che ci saranno dei miglioramenti sempre a gennaio. “Le terapie intensive dovrebbero scendere a 370, oggi sono circa dieci volte di più, 3750. Gli ospedalizzati dovrebbero scendere poco più di un fattore dieci, ovvero essere 2mila e 700, oggi sono più di 36mila”, ha continuato.  liberoquotidiano.it

Condividi