Messa di Natale sconsigliata, Meluzzi: Chiesa cattolica umiliata dalla UE

Il prof. Alessandro Meluzzi commenta la nota della Commissione europea che sconsiglia le Messe di Natale in presenza per evitare assembramenti, suggerendo di sostituirle con celebrazioni online, privando i fedeli del sacramento dell’Eucaristia.

“La profonda mortificazione della Chiesa cattolica umiliata dall’Unione Europea che sostanzialmente sconsiglia, in palese contrasto con tutte le norme di civiltà sulla libertà di culto, la possibilità di celebrare l’Eucaristia, merita una riflessione.

Pensare che il culto eucaristico, che è la liturgia cristiana di tutte le confessioni, in particolare di quella ortodossa e di quella cattolica, che contiene il mistero dell’Eucaristia, cioé il pane e vino che si fa corpo e sangue di Cristo per la vita eterna, non potrà mai essere eseguito da una pratica pietistica, devozionale, individuale, realizzata all’interno del proprio appartamentino in collegamento in collegamento Skype o in una rete generalista con una celebrazione pubblica. Negare questo mistero vuol dire negare l’essenza stessa del cristianesimo, che è un mistero dell’Incarnazione e che non sarà mai un algoritmo di anime disincarnate o di principi etici, ideologici che sostituiscono quella centralità eucaristica, che è il vero senso del rinnovamento del mistero della croce e della Resurrezione e della cena eucaristica con la materia del sacramento.

Ci sono correnti profonde nella società. Ci sono state al tempo dell’Impero romano e ci sono oggi e pensare che questo laicismo, imposto per spersonalizzare e per distruggere i popoli, possa passare anche attraverso la mortificazione di una chiesa, già di per sé mortificata in questo pontificato bergogliano, è qualche cosa che ci turba molto. Però nella preparazione di questo Natale non dobbiamo cessare di sperare e di credere che Cristo salverà la sua Chiesa insieme alla Vergine Maria.

Buona preparazione al Natale da “fatti e disfatti”.

Alessandro Meluzzi – Medico Psichiatra, Psicologo, Psicoterapeuta, Criminologo. Docente Psichiatra forense. Primate Metropolita Chiesa Ortodossa Italiana

Condividi