Consiglio superiore di Sanità: feste natalizie massimo in sei

“C’è grande attesa per i vaccini, di cui uno sembrerebbe addirittura conferire immunità sterilizzante: cioè impedire il contagio”. Il professor Franco Locatelli (presidente del Consiglio superiore di sanità) si riferisce ai dati del vaccino Pfizer Biontech relativi alla fase pre-clinica sui modelli animali in una intervista a Il Fatto Quotidiano. “Per fine gennaio in Italia, incrociando le dita rispetto alle approvazioni di Fda ed Ema inizieremo la campagna d’immunizzazione con il vaccino di Pfizer. Quando arriverà il via libera? Sia Pfizer sia Moderna tra domani e martedì dovrebbero entrare in valutazione da parte di Ema, che si esprimerà entro Natale”.

“Le feste natalizie? Per la prima e spero unica volta dovremo dimenticarci di feste in piazza, veglioni, cenoni con parenti e amici. Altrimenti tra tre, quattro settimane pagheremo un altro prezzo altissimo perdendo quanto guadagnato. Con chi passerò le feste? Sono solito lavorare a San Silvestro e Capodanno. Spiace anche a me per il Natale in tono minore, ma starò con mia moglie e mia sorella col marito. In quattro. E anche in sei andrebbe bene, non di più vi prego. La polemica sugli impianti sciistici pare lunare. Non esistono le condizioni epidemiologiche per consentire la riapertura, valuteremo a gennaio e febbraio”, conclude Locatelli. (adnkronos)

Condividi