Calabria, assessore De Caprio (‘Ultimo’): “Cotticelli capro espiatorio, responsabilità è del governo”

Il generale Saverio Cotticelli “è un comodo capro espiatorio” ma “la responsabilità è del governo”. Sergio De Caprio, Assessore all’Ambiente della Regione Calabria, commenta così all’Adnkronos le polemiche seguite all’intervista televisiva del generale Saverio Cotticelli, commissario ad acta della Sanità regionale, sul piano covid in Calabria. Sottolinea De Caprio, il ‘Capitano Ultimo’ che mise le manette ai polsi del capo della mafia Totò Riina.

“La vicenda, se la si esamina con attenzione, è chiara: il generale Cotticelli a questo punto è un comodo capro espiatorio, ma le responsabilità sono evidenti e non possono e non devono essere nascoste al popolo calabrese. La responsabilità è del governo e di una leadership che, di fronte al proprio fallimento, avrebbe il dovere di farsi da parte e lasciare il posto ad altri”.

De Caprio precisa poi che “non è solo una questione politica. Si tratta di rispettare i caduti”, conclude il ‘Capitano Ultimo’. adnkronos

Capitano Ultimo: di fronte al fallimento una Leadership responsabile si fa da parte

Capitano Ultimo: di fronte al fallimento una Leadership responsabile si fa da parte

 

Condividi