Lione, donna minaccia di farsi esplodere al grido “Allah Akbar”

E’ stata fermata dai reparti antiterroristmo la donna che minacciava di farsi saltare in aria alla stazione di Lione ‘Part-Dieu’. Non è stato ritrovato alcun esplosivo ma verifiche con artificieri e squadre cinofile sono ancora in corso. Secondo quanto si apprende da Bfm-Tv, la donna indossava il burqa e continuava a gridare “vi faccio saltare in aria”. (La donna avrebbe anche gridato “Allah akbar”, ndr) La stazione era stata evacuata e il traffico ferroviario è stato totalmente interrotto. La donna , con delle borse in mano, era stata precedentemente isolata su un marciapiede.

Nel clima di tensione dopo la decapitazione dell’insegnante che aveva mostrato in classe le caricature di Maometto, “già da alcuni giorni in Francia c’è massima allerta per eventuali attentati”. Lo riferiscono all’ANSA fonti della sicurezza a Parigi. In particolare, si teme possano essere nel mirino di terroristi “gli aeroporti e le istituzioni francesi”.

Se attacchi con dei “commando stile militare” come nel 2015 sembrano difficili da riproporre oggi, la Francia teme un’escalation dopo il pugno di ferro del governo contro gli ambienti degli islamisti, le moschee e le associazioni sospette di favorire gli integralisti. ANSA

Condividi