Londra: maghrebino abbatte croce di una chiesa battista

di Carlo Franza  – – Apro la notizia con quanto il collega Magdi Allam ha scritto su Linkedin: “Cari amici, a Londra gli estremisti islamici rimuovono e abbattono le croci dalle chiese come è accaduto nello Stato islamico dell’Isis. Il video che vi propongo registra il fatto accaduto ieri a Romford, sobborgo nord-orientale di Londra. Un giovane estremista islamico è salito sulla facciata della Chiesa Battista Chadwell Heath. Si è accanito contro la croce centrale in legno scuotendola violentemente fino a rimuoverla.

La Gran Bretagna è lo Stato più islamizzato d’Europa. Londra è la Mecca del terrorismo e dell’estremismo islamico mondiale, grazie all’estrema libertà loro concessa. Il primo attentato terrorista suicida islamico autoctono in Europa avvenne a Londra il 7 luglio 2005 con quattro terroristi islamici con cittadinanza britannica che si fecero esplodere provocando 56 morti. Cari amici dobbiamo prendere atto che siamo in guerra. È una guerra scatenata dagli islamici terroristi, estremisti e finti moderati che convergono nell’obiettivo di islamizzare l’Europa con la violenza o con la paura, imbracciando le armi o il Corano. Noi rispettiamo i musulmani che ci rispettano, ma se vogliamo salvaguardare la civiltà europea dalle radici cristiane dobbiamo mettere fuori legge l’islam dentro casa nostra. O ci liberiamo dall’islam o l’islam ci sottometterà”.

In un video, andato virale sui social media, si vede un giovane uomo – apparentemente un algerino o un marocchino, secondo un testimone – che domenica 18 ottobre 2020 con tutte le sue forze ha cercato ripetutamente di estrarre una grande Croce di legno dalla sua base, sopra l’ingresso della chiesa battista in High Road di Chadwell Heath a Romford, East London. Alla fine ci è riuscito e ha buttato giù la Croce dal tetto. Ecco la gravissima profanazione. L’uomo che ha agito in pieno giorno, è stato finalmente arrestato dalla polizia.

L’agenzia Breitbar che ha diffuso la notizia fa notare che “l’uomo non fa alcun tentativo di nascondere nemmeno parzialmente la sua identità – il che non sarebbe stato difficile, con la vista di persone che indossano maschere anche all’aperto non raro a Londra in mezzo alla pandemia del Wuhan virus in corso – e sembra incurante del fatto che ci sono più persone sulla scena o di passaggio al momento dell’atto”.

Il filmato ha suscitato delle reazioni furiose sui social media, con molti utenti che hanno scritto – osserva l’agenzia Breitbart – che l’atto compiuto dall’uomo sarebbe state notizia di prima pagina e oggetto di denunce pubbliche da parte di politici, se fosse stato un uomo che avrebbe presa di mira una moschea musulmana, piuttosto che una chiesa cristiana. Scarcity Studios, un blog di notizie indipendente di Birmingham, che ha riportato sul suo canale YouTube i filmati (incluso quello del pastore delle chiesa battista che sta rimontando la Croce, sempre dalla stessa fonte), ha anche pubblicato le dichiarazioni del proprietario di un bar locale, che ha assistito alla profanazione della Croce, che riportiamo in una nostra traduzione italiana: “Ho visto il ragazzo per primo quando stavo aprendo alle 8 del mattino. Era seduto sul marciapiede e dondolava la testa avanti e indietro. Si potrebbe dire che avesse problemi di salute mentale. Non credo fosse del posto perché non l’avevo mai visto prima. Penso che potrebbe essere algerino o marocchino. È scomparso per un po’ dopo che l’ho visto per la prima volta, ma poi la cosa successiva che so è che è salito sul tetto dell’ingresso della chiesa, gridando insulti casuali. Era molto arrabbiato e ha iniziato a strattonare la Croce. Stava gridando di religione, ma ad essere onesti non aveva molto senso. Si è formata una folla di spettatori, in attesa di vedere cosa avrebbe fatto dopo. Le persone si tenevano a distanza, perché si poteva capire che stava per lanciare la Croce. Quando finalmente la Croce è venuto giù, per fortuna non ha colpito nessuno”.

Inondato da messaggi di persone arrabbiati e preoccupati, la Squadra di Barking & Dagenham della Metropolitan Police (@MPSBarkDag), per assicurare il pubblico ha diffuso una dichiarazione, di cui riportiamo una nostra traduzione italiana: “Siamo al corrente di un video che circola sui social media di un maschio che causa danni ad una proprietà religiosa in High Road, Chadwell Heath. Il maschio è stato arrestato e il caso viene investigato. Eventuali testimoni sono invitato a chiamare il 101 citando il riferimento 4071/18OCT. 323EA”

. Inoltre, la polizia ha confermato all’agenzia Breitbart, che gli eventi sono stati segnalati, che gli agenti avevano assistito alla scena e hanno arrestato un uomo “con l’accusa di danni penali”. Non si è parlato di accuse di crimini d’odio aggravati dal punto di vista religioso, anche se ciò non esclude la possibilità che possano essere perseguite in seguito.

Ieri, 19 ottobre 2020 la Chadwell Heath Baptist Church – che si presenta sul suo sito internet come “una congregazione multinazionale informale di circa 70 persone”, che “cercano di adorare Dio e pregare insieme, di condividere la buona novella di Gesù Cristo, di incoraggiare persone ad essere suoi discepoli e servire la comunità locale e la più ampia famiglia ecclesiale” – ha pubblicato il Comunicato stampa, di cui riportiamo una nostra traduzione italiana: “La Chadwell Heath Baptist Church lavora e serve la comunità locale da oltre 100 anni. Ascoltiamo e ci preoccupiamo profondamente per coloro che sono nel nostro vicinato. Siamo angosciati a seguito degli eventi di ieri in cui nostro edificio è stato vandalizzato. La persona vista non faceva parte della nostra chiesa, né l’avevamo vista prima di ieri. Siamo grati che nessuno sia rimasto ferito e non vogliamo che questo influenzi nostro ministero. Continuiamo a pregare per tutti a Chadwell Heath e faremo del nostro meglio per servire la comunità ora e in futuro”.

Un attacco a tutta la cristianità, una guerra religiosa che attraversa tutte le metropoli d’Europa, per islamizzare l’ Europa.

Carlo Franza-  blog.ilgiornale.it/franza

Condividi