Expo, Corte d’Appello: prescritto reato di Sala accusato di falso

il sindaco progressista

MILANO, 21 OTT – La Corte d’appello di Milano ha dichiarato la prescrizione del reato per il sindaco Giuseppe Sala, accusato di falso, in qualità di ex ad e commissario unico di Expo, nell’ambito del processo con al centro il maxi appalto per la Piastra dei Servizi.

Il sindaco è finito imputato in quanto aveva firmato due verbali retrodatati che servirono a sostituire due commissari incompatibili nella gara. In primo grado era stato condannato a sei mesi, convertiti in una pena pecuniaria di 45 mila euro, e gli era stata riconosciuta l’attenuante dell’aver agito per motivi di “particolare valore morale o sociale”. Il reato si era prescritto nel novembre 2019. (ANSA).

Condividi